HomePage MANGIARE e BERE DOVE DORMIRE Gallerie Fotografiche Figline e dintorni
logo www.figline.it
Luned? 22 ottobre | 05:09 pm Ricerca nel sito nel web
 
Figline.it : RUBRICHE » Cronaca » Arrestato un rapinatore giÓ condannato per omicidio
Menu principale

News dal web

I Vostri Ultimi Commenti

Guestbook

Lasciateci i vostri commenti, impressioni, consigli....o anche solo un saluto!

Vai al Guestbook


Webmail

Visitatori dal 01/12/2006
Numero visite: 27569914
Arrestato un rapinatore giÓ condannato per omicidio
Data pubblicazione 24/02/2014 11:23:19

 

Nel 1982 uccise con un colpo di pistola una guardia giurata mentre scappava da una banca fiorentina che aveva appena rapinato insieme a un complice. La scorsa notte (venerdì 21, ndr) Alfonso Garofalo, 59 anni, è finito nuovamente in manette. E' lui, secondo i carabinieri di Figline comandati dal capitano Saverio Mercadante, ad aver sequestrato e rapinato ieri  mattina in Piazza San Francesco, pieno centro abitato del paese valdarnese, un tecnico di 26 anni impiegato in una società di slot machines che a bordo della sua auto stava andando in banca a versare l’incasso. Garofalo è entrato in azione insieme a un complice, Alessandro Ciutiis, 23 anni, anch'egli arrestato dai militari.


Secondo la ricostruzione dei carabinieri, mentre il 26enne stava parcheggiando Garofalo lo ha avvicinato e minacciato con una pistola. Salito a bordo del veicolo, il volto parzialmente coperto dal cappuccio della felpa, il rapinatore ha costretto il 26enne a guidare sino al cimitero, dove gli ha puntato la pistola addosso dicendogli di “stare giù”. Nel frattempo è comparso il complice che ha aperto il bagagliaio e si è impossessato del denaro, circa 2.600 euro in monete da 1 euro e 50 centesimi, suddivise in 3 sacchetti di plastica. I due si sono quindi dati alla fuga col bottino su un'altra auto. Il ragazzo, seppure sotto choc, è riuscito a fornire ai militari una descrizione molto dettagliata e precisa dell’uomo che lo aveva minacciato con l’arma. E' così che i carabinieri sono riusciti a risalire ai due banditi. “Non è la prima volta che mi succede - ha peraltro detto loro la vittima – già in passato quel giovane rapinatore mi ha minacciato costringendomi a consegnargli alcune decine di euro”.

Il più giovane, identificato e raggiunto in casa dagli uomini dell'Arma, alla vista dei militari ha gettato dalla finestra due sacchetti in cellophane contenenti circa 600 euro in monete. Durante la perquisizione, poi, è stata trovata la pistola giocattolo, priva del tappo rosso, utilizzata per commettere la rapina. Garofalo invece è stato incastrato dall'auto su cui era fuggito col complice, immortalata dalle immagine delle telecamere di sicurezza di una banca. I carabinieri lo hanno fermato mentre era in macchina, dopo esser stati tamponati dall'uomo in fuga. Durante la successiva perquisizione domiciliare nella sua abitazione, all’interno di un lavatoio, è stato trovato il resto del bottino. Rapina aggravata, sequestro di persona, porto di una pistola giocattolo in luogo pubblico priva di tappo rosso, resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento ed estorsione i reati di cui a vario titolo i due dovranno adesso rispondere. I carabinieri stanno anche indagando su eventuali altre rapine commesse dalla coppia.

Fonte: Repubblica.it (Massimo Mugnaini)


 Condividi su facebook

lista dei commenti ricevuti
Inserisci un nuovo commento | Trova l'ultimo commento inserito
ATTENZIONE!!! FUNZIONE SPERIMENTALE
Se vengono attivati nuovi commenti su questa pagina avvisami alla seguente mail (usare il pulsante '-' per rimuovere una mail precedentemente aggiunta)

       
Seguici su:

Calendario eventi

News da figline.it
WhatsApp testa la "modalita' vacanze"
Silenzia le notifiche e nasconde le conversazioni
A Pelago per il progetto Axe'
Una cena per conoscere e sostenere il progetto a favore dei bambini di strada
Liberi di Amarsi: venerdi' il terzo appuntamento a Casa Petrarca
Incontri gratuiti fissati a Incisa alle 21 e promossi dal Comune.
Destinazione Lavoro: si cercano 25 futuri metalmeccanici
Il progetto, promosso dal Comune, mette insieme istituzioni e aziende per formare i profili richiesti sul territorio. Iscrizioni dal 18 ottobre al 18 novembre
Domenica la "Castagnata" alle case di Sant'Antonio
La festa d'autunno dedicata a grandi e piccoli
lista completa

Stradario
Cerca indirizzo


Meteo
HomePage MANGIARE e BERE DOVE DORMIRE Gallerie Fotografiche Figline e dintorni

HiHo srl 
Sede legale: Via G.Donizetti, 52 - 50018 Scandicci (FI) - Sede operativa: Via Vetreria, 73 50063 Figline Valdarno ( Fi )  
tel. +39 055 5357453 - fax +39 055 5609013 - info@figline.it - P.Iva 05443270482

Powered by Hiho S.r.l © 2018
Questo sito utilizza i cookies, tecnici e di terze parti per ottimizzare l'esperienza di navigazione degli utenti connessi.

ACCETTO - DETTAGLI