HomePage DOVE DORMIRE MANGIARE e BERE Figline e dintorni Gallerie Fotografiche
logo www.figline.it
Domenica 24 settembre | 08:43 am Ricerca nel sito nel web
 
Figline.it : RUBRICHE » Cronaca » Arrestato un rapinatore giÓ condannato per omicidio
Menu principale

News dal web

I Vostri Ultimi Commenti

Guestbook

Lasciateci i vostri commenti, impressioni, consigli....o anche solo un saluto!

Vai al Guestbook


Webmail

Visitatori dal 01/12/2006
Numero visite: 23352321
Arrestato un rapinatore giÓ condannato per omicidio
Data pubblicazione 24/02/2014 11:23:19

 

Nel 1982 uccise con un colpo di pistola una guardia giurata mentre scappava da una banca fiorentina che aveva appena rapinato insieme a un complice. La scorsa notte (venerdì 21, ndr) Alfonso Garofalo, 59 anni, è finito nuovamente in manette. E' lui, secondo i carabinieri di Figline comandati dal capitano Saverio Mercadante, ad aver sequestrato e rapinato ieri  mattina in Piazza San Francesco, pieno centro abitato del paese valdarnese, un tecnico di 26 anni impiegato in una società di slot machines che a bordo della sua auto stava andando in banca a versare l’incasso. Garofalo è entrato in azione insieme a un complice, Alessandro Ciutiis, 23 anni, anch'egli arrestato dai militari.


Secondo la ricostruzione dei carabinieri, mentre il 26enne stava parcheggiando Garofalo lo ha avvicinato e minacciato con una pistola. Salito a bordo del veicolo, il volto parzialmente coperto dal cappuccio della felpa, il rapinatore ha costretto il 26enne a guidare sino al cimitero, dove gli ha puntato la pistola addosso dicendogli di “stare giù”. Nel frattempo è comparso il complice che ha aperto il bagagliaio e si è impossessato del denaro, circa 2.600 euro in monete da 1 euro e 50 centesimi, suddivise in 3 sacchetti di plastica. I due si sono quindi dati alla fuga col bottino su un'altra auto. Il ragazzo, seppure sotto choc, è riuscito a fornire ai militari una descrizione molto dettagliata e precisa dell’uomo che lo aveva minacciato con l’arma. E' così che i carabinieri sono riusciti a risalire ai due banditi. “Non è la prima volta che mi succede - ha peraltro detto loro la vittima – già in passato quel giovane rapinatore mi ha minacciato costringendomi a consegnargli alcune decine di euro”.

Il più giovane, identificato e raggiunto in casa dagli uomini dell'Arma, alla vista dei militari ha gettato dalla finestra due sacchetti in cellophane contenenti circa 600 euro in monete. Durante la perquisizione, poi, è stata trovata la pistola giocattolo, priva del tappo rosso, utilizzata per commettere la rapina. Garofalo invece è stato incastrato dall'auto su cui era fuggito col complice, immortalata dalle immagine delle telecamere di sicurezza di una banca. I carabinieri lo hanno fermato mentre era in macchina, dopo esser stati tamponati dall'uomo in fuga. Durante la successiva perquisizione domiciliare nella sua abitazione, all’interno di un lavatoio, è stato trovato il resto del bottino. Rapina aggravata, sequestro di persona, porto di una pistola giocattolo in luogo pubblico priva di tappo rosso, resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento ed estorsione i reati di cui a vario titolo i due dovranno adesso rispondere. I carabinieri stanno anche indagando su eventuali altre rapine commesse dalla coppia.

Fonte: Repubblica.it (Massimo Mugnaini)


 Condividi su facebook

lista dei commenti ricevuti
Inserisci un nuovo commento | Trova l'ultimo commento inserito
ATTENZIONE!!! FUNZIONE SPERIMENTALE
Se vengono attivati nuovi commenti su questa pagina avvisami alla seguente mail (usare il pulsante '-' per rimuovere una mail precedentemente aggiunta)

       
Seguici su:

Calendario eventi

News da figline.it
Dal 28 settembre al 1 ottobre torna il Bacco Artigiano
Vino, tradizione, stand gastronomici, spettacoli, divertimento e uno spazio importante dedicato alla cultura
Centri storici: 40mila euro dal Comune per sostenerne le imprese
Bando da 1 ottobre a 30 novembre per finanziare progetti riqualificazione strutturali, informatizzazione e accessibilita'
Caccia, disponibile per smartphone "TosCaccia", il tesserino venatorio digitale
I cacciatori toscani, entro il 10 ottobre 2017 per l'annata venatoria corrente, dovranno scegliere tra: continuare ad utilizzare il tesserino venatorio cartaceo tradizionale oppure scaricare l'app ed utilizzarla al posto del tesserino cartaceo
Arezzo, vietato bere alcol in strada
Ordinanza del sindaco, nei locali stop dalle 2 alle 7
MAMME DELLA TOSCANA, VI PRESENTIAMO L'APP PENSATA APPOSTA PER VOI
Nata per usufruire di convenzioni particolari ed avere a portata di mano tanti servizi utili, tra cui anche l'inserimento e lo scambio di omaggi...
lista completa

Tags Cloud

WP Cumulus Flash tag cloud by Roy Tanck requires Flash Player 9 or better.


Stradario
Cerca indirizzo


Meteo
HomePage DOVE DORMIRE MANGIARE e BERE Figline e dintorni Gallerie Fotografiche

HiHo srl 
Sede legale: Via G.Donizetti, 52 - 50018 Scandicci (FI) - Sede operativa: Via Vetreria, 73 50063 Figline Valdarno ( Fi )  
tel. +39 055 5357453 - fax +39 055 5609013 - info@figline.it - P.Iva 05443270482

Powered by Hiho S.r.l © 2017
Questo sito utilizza i cookies, tecnici e di terze parti per ottimizzare l'esperienza di navigazione degli utenti connessi.

ACCETTO - DETTAGLI